Cose che nessuno sa

Ciao a tutti!

Oggi voglio chiudere la parentesi d’Avenia, con cui ho aperto questo blog, e parlarvi dell’altro suo famoso libro: “Cose che nessuno sa”. E, visto che parlo così tanto di questo autore, h anche deciso di linkarvi qui il suo sito personale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo, è un romanzo pubblicato nel 2001 e parla principalmente di uno spacco di vita di Margherita, una ragazza di quattordici anni che sta per varcare una soglia magica e misteriosa: l’inizio del liceo. Un mondo nuovo da esplorare e conquistare, sapendo però di poter contare sulle persone che la amano. Ma un giorno, tornata a casa, ascolta un messaggio nella segreteria telefonica: è di suo padre, che non tornerà più a casa. Margherita ancora non sa che affrontando questo dolore si trasformerà a poco a poco in una donna, proprio come una splendida perla fiorisce nell’ostrica per l’attacco di un predatore marino. Accanto a lei ci sono la madre, il fratellino vivace e sensibile e l’irriverente nonna Teresa. E poi Marta, la compagna di banco sempre sorridente, e Giulio, il ragazzo più cupo e affascinante della scuola. Ma sarà un professore, un giovane uomo alla ricerca di sé eppure capace di ascoltare le pulsazioni della vita nelle pagine dei libri, a indicare a Margherita il coraggio di Telemaco nell’Odissea: così che il viaggio sulle tracce del padre possa cambiare il suo destino.

La cosa che mi fa impazzire di più di questa storia? La NONNA! Ebbene si, la nonna di margherita, Teresa, mi manda al manicomio, perchè è tale e quale a mia nonna,  penso sia un classico stereotipo della nonna italiana, ma mentre leggevo non potevo fare a meno di pensare: “Alessandro deve aver conosciuto mia nonna…”

Detto questo vi lascio con due citazioni da questo bellissimo libro! Spero che anche questo articolo vi sia piaciuto!

“Decisamente la Poesia non serve a nulla, è solo una scusa per innamorarsi.”

“L’amore non è un aperitivo o una cena fuori, ma una dannatissima quotidianità che diventa una sorpresa ogni giorno grazie al fatto di essere in due. Tu questo non lo sai. Tu non sai cos’è amore. Tu ti esalti con i tuoi libri, ami loro, non le persone. Ami le parole, non la vita, perché la vita ha le ombre fa male. Tu parli, parli, ma non ascolti. Tu prendi, prendi, ma non dai nulla.”

Besitos!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...